image
FOLK SONGS di JunkiePop - italian PDF Print E-mail
Reviews & Quotes - Press Reviews
Thursday, 24 April 2008
Plunkett – “FOLK SONGS” (2008)
Recensione di Giò - JunkiePop

Essere fuori moda è tutto.
Una volta "essere fuori moda" voleva dire essere fuori posto, totalmente emarginati. Oggi essere fuori moda rimane un rischio, grosso e quasi capitale che se scegli di correre però (e hai il coraggio di prendertelo) probabilmente entri con più forza nelle orecchie di chi ascolta.
I Plunkett questo rischio se lo sono presi. E hanno vinto.
E non bisogna andare a cercare tanto lontano perchè parliamo di un gruppo per metà (Lara) italiano e per metà (Ian) inglese, comunque nato e prodotto in Italia.
Perchè fuori moda?
Perchè il riferimento è un cantautorato molto ispirato ai primi anni 90, in parte, in altra parte a una scrittura pienamente rock alternativa proveniente dritta dritta dal college rock di Paul Westerberg, per altri versi anche i Lemonheads e i primi lavori di Bob Mould per la fusione tra acustico ed elettrico. Gli accordi pieni e i ritornelli da mandare a memoria dopo un paio d'ascolti.
Un disco da cantarsi tutto, davvero, che vive di ritmi molto elevati, molto rock in questo senso lasciando poche concessioni a un titolo che sicuramente non è rappresentativo del genere che andrete ad ascoltare.
Poi oh, potete anche non credermi ma sul sito potete ascoltarvelo per intero, anche in ufficio e poi trarre le vostre conclusioni.
Magari tra queste c'è che rimane una cosa affascinante, "essere fuori moda".


Recensione di Giò - JunkiePop
 
< Prev   Next >